Quasi il 52% degli edifici scolastici sono privi del Certificato di Prevenzione Incendi

sorry closed

Mancata approvazione nella legge di bilancio 2018 della proroga dei termini per la messa a norma antincendio degli edifici scolastici: l’ANDIS scrive alla Ministra Fedeli

A pochi giorni dalla Sentenza della Corte di Cassazione n. 190 sull’obbligo di chiusura delle scuole non adeguate al rischio sismico, un’altra tegola si abbatte sugli Enti proprietari degli edifici:  il rischio di chiusura delle scuole per il mancato possesso del Certificato Prevenzione Incendi. La legge di bilancio 2018 non ha prorogato il termine per la messa a norma antincendio degli edifici scolastici. La scadenza per l’adeguamento al D.M. 26 agosto 1992 era stata fissata inizialmente al 31 dicembre 1997, poi sempre prorogata di anno in anno fino allo scorso 31 dicembre 2017. Da quest’anno Comuni e Province devono necessariamente eseguire i lavori prescritti dalla norma ai fini del rilascio del C.P.I. se vogliono evitare la chiusura delle attività scolastiche in caso di sopralluogo dei VV.FF.

L’ANDIS segnala la legittima preoccupazione dei dirigenti scolastici alla Ministra dell’Istruzione e indica una possibile via di uscita. (Fonte A.N.DI.S.)

I thank Tim Mossholder for letting us use a photograph

Lettera inviata alla Ministra Fedeli

Mario Padroni

CEO at S&L srl salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
Da oltre 25 anni lavora nell'ambito della formazione, consulenza e gestione della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro.
Mario Padroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *