Piano di emergenza e evacuazione: il ruolo dell’Ente Proprietario

CEO at S&L srl salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
Da oltre 25 anni lavora nell'ambito della formazione, consulenza e gestione della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro.
Mario Padroni

Per ciascun edificio scolastico il piano di emergenza e evacuazione è un documento essenziale per la corretta gestione delle emergenze. Importanti informazioni, necessarie alla sua corretta stesura, possono e debbono essere fornite dall’Ente Proprietario, quali ad esempio  il massimo affollamento per piano e dell’intero edificio, le stesse planimetrie aggiornate e depositate al comando provinciale dei Vigili del Fuoco (riportanti idranti, naspi, estintori, pulsanti di allarme, sgancio corrente, uscite di sicurezza approvate, eventuali punti calmi, destinazione d’uso dei locali, ecc..), per l’ottenimento della certificazione antincendio, la procedura per il funzionamento dell’allarme antincendio e EVAC (se presente). In pratica tutte le informazioni riportate nella relazione tecnica redatta dal Tecnico incaricato dall’Ente proprietario per l’adeguamento  e l’ottenimento della conseguente certificazione antincendio.

In alcuni casi sono informazioni che giungono al Dirigente Scolastico in maniera incompleta o frammentata, ciò dovuto anche alla difficoltà di trovare un risconto  in qualche articolo di legge che definisca quali siano le informazioni che debbono essere fornite dall’Ente Proprietario dell’immobile al Datore di lavoro dell’attività lavorativa “ospita” all’interno dello stesso edificio.

Leggi tutto “Piano di emergenza e evacuazione: il ruolo dell’Ente Proprietario”